Covid. Conte ha deciso: valutare didattica pomeridiana, misure per ristorazione. I sindaci possono chiudere le piazze dopo le 21

Covid. Conte ha deciso: valutare didattica pomeridiana, misure per ristorazione. I sindaci possono chiudere le piazze dopo le 21

CORONAVIRUS Il Premier Giuseppe Conte ha appena terminato la sua conferenza stampa, nel corso della quale ha presentato le nuove misure contenute nel Dpcm di questa sera.

I sindaci innanzitutto: potranno disporre la chiusura delle piazze dove dovessero verificarsi assembramenti. Lo scopo, infatti, è proprio quello di evitare l’assembramento. La misura avrà validità a partire dalle ore 21, e sono previste deroghe per chi deve entrare negli esercizi commerciali aperti o recarsi nelle abutazioni.

Le attività di ristorazione, pub, ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie sono consentite dalle 5 alle 24, se la il consumo di bevande ed alimenti avviene al tavolo. «Se il consumo non è previsto ai tavoli la somministrazione è permessa solo fino alle ore 18» ha detto il Premier. L’asporto è permesso fino alle 24, la consegna a domicilio non ha vincolo di orario. Nei ristoranti non potranno esserci tavoli con più di sei persone, i ristoratori dovranno affiggere cartelli con il numero massimo di persone ammesse nel locale in base ai protocolli di sicurezza. I servizi di ristorazione negli ospedali, negli aeroporti e lungo le autostrade, non hanno limiti di orario.

Sale bingo, sale giochi e sale scommesse, l’apertura è limitata fino alle 21. Scuole in presenza. Per licei e istituti tecnici e professionali, previste modalità flessibili: ingressi dalle ore 9 e turni pomeridiani. Le università pure, ma in base a valutazioni locali e territoriali. Resta vietato sport da contatto amatoriale, no gare e competizioni dilettantyistiche di base. Ok alle attività individuale e quella professionistica afferente alle federazioni. No a fiere e sagre, sì a fiere nazionali e internazionali. Sospesi congressi e convegni, a meno che non si facciano a distanza. A distanza le riunioni nelle P.A., salvo sussitenza di ragioni. Implementazione dello smart working.

Le palestre: c’è tempo una settimana per adeguare i protocolli di sicurezza e il rispetto. Se questo avverrà, le palestre non saranno sospese, in caso contrario sarà sospesa l’attività sportiva di palestre e piscine.

Di seguito il video completo della Conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti agli articoli

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.