Fermo. Biblioteca e Wikimedia ancora insieme. Collaborazione per promuovere la cultura

Fermo. Biblioteca e Wikimedia ancora insieme. Collaborazione per promuovere la cultura
FERMO La naturale propensione alla diffusione della cultura, che la biblioteca di Fermo “Romolo Spezioli” di Fermo attua nella sua quotidiana erogazione di servizi, pur se in questo periodo solo su prenotazione, anche quest’anno trova un’ulteriore manifestazione nell’ormai consolidata collaborazione con l’associazione Wikimedia Italia, al fine di promuovere una cultura che sia davvero di tutti, perché condivisa e partecipata tramite la piattaforma wikipedia.org.
Il progetto del 2021, in accordo anche con l’Associazione Italiana Biblioteche Sezione Marche, riguarda, dopo le collaborazione degli anni precedenti, un approfondimento dei temi e dei contenuti della piattaforma stessa che porteranno gli operatori ad avvalersi dei vari ambiti  così da svilupparne le potenzialità. Che si tratti di itinerari, di geolocalizzazione, di condivisione di materiali digitali, ora l’approccio a Wiki diventa a 360°, finalizzato a promuovere quel patrimonio culturale del territorio che è dato da una molteplicità di elementi, dai canti popolari ai beni architettonici, dal paesaggio alle tipicità enogastronomiche: tutto questo diventa oggetto di Wikipedia, oggetto di una formazione specifica dei partecipanti, di cui avvalersi come ulteriore contributo alla promozione del patrimonio del territorio: non è un caso che, quest’anno, siano coinvolti anche i Musei.
Numerosi gli ambiti di applicazione di queste nuove competenze che saranno talmente trasversali da fondere concetti  di turismo, cultura, promozione, valorizzazione, tutela e storia  troppo spesso considerati distinti.
Operatori e consulenti wiki, dunque, presso la biblioteca, sempre più preparati e disponibili
ad accompagnare l’utenza e la città sulle nuove strade della cultura condivisa.
Dal Comune di Fermo
In copertina: una delle sale lettura della biblioteca Spezioli
Print Friendly, PDF & Email

Commenti agli articoli

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.